Networking Musicale: l'arte di creare relazioni

come fare networking musicaleNella musica esiste da sempre – e sempre esisterà – un luogo comune: per suonare, avere successo e vivere da artista… devi essere raccomandato.

Al solo pronunciare di questa parola, “raccomandazione”, l’Italia si infiamma. Si inizia a pensare ai favoritismi, ai servizietti, alla peggio mafia degna di una serie tv… E l’indignazione scatta incontrollata.

L’artista italiano indignato entra in una spirale di pensieri tossici, quali

“Se avessi avuto io i suoi contatti…”

“Se solo fossi raccomandato come lui…”

“È facile arrivare lì se conosci tizio…”

E via dicendo.

Spesso, chi rimane vittima di questi pensieri è purtroppo frustrato dai suoi insuccessi musicali, e la verità è che non è preparato al mondo artistico… Ma sai una cosa? Non gliene facciamo una colpa.

Come spesso ci capita di asserire in molti dei nostri articoli, riguardanti gli argomenti più disparati…

Non è colpa loroE non è colpa tua, se anche tu hai avuto a che fare con questi pensieri.

È colpa di chi ti ha mostrato una visione distorta della realtà, e di chi non ti ha mai aiutato davvero rivelandoti le cose che contano realmente… Non i like, non le views e le streams (tra l’altro ottenibili con una facilità disarmante come abbiamo spiegato nel nostro video Il Mercato Oscuro di Spotify e Instagram)… ma ben altro.

Per fortuna che c’è Music X.

Music X Marketing è l’ecosistema di marketing musicale che aiuta l’artista a trasformare la sua passione in un business sostenibile, applicando le leggi del marketing.

Ora, se già ci conosci e se hai familiarità con i nostri articoli, sai già cosa sta per succedere… Se invece ci siamo appena conosciuti, preparati… Stai per ricevere un duro colpo.

Una delle nostre caratteristiche principali, per cui riceviamo continuamente amore e odio, è quella di essere diretti. E anche in questo articolo non ci tratterremo…

Per suonare servono le raccomandazioni?

Bene.

Perché non te le crei?

Perché non ti fai una lista contatti?

Perché non diventi un raccomandato?

La raccomandazione ha un’accezione pesante e negativa solo nel panorama italiano (sappiamo tutti perché). Ma nella realtà dei fatti, la raccomandazione è una buona cosa.

Negli Stati Uniti non lavori più se non hai raccomandazioni, se non hai cioè qualcuno che può confermare le tue competenze.

Ma proviamo a semplificare il concetto: ogni volta che hai a che fare con un pittore, un bravo idraulico, un meccanico… Perfino con un animatore di feste per bambini, un pasticcere, una babysitter… Chiunque si dimostra competente per averti risolto un problema, o per averti intrattenuto e divertito, diventa un tuo raccomandato: parli di questo professionista o di questa figura con la tua famiglia, con gli amici e lo consigli.

Questa è la dinamica sana della raccomandazione

… e tu devi essere in grado di scatenare lo stesso effetto per il tuo progetto musicale.

Ora che l’abbiamo messa in questi termini, te lo richiediamo:

Se sai che le relazioni, i contatti, le raccomandazioni – comunque tu le voglia chiamare – sono importanti… perché non te le crei?

NESSUNO nasce con i contatti, nessuno riceve un telefonino o un taccuino ricco di numeri di telefono accanto alla culla, e nessun artista nasce con l’innata capacità di fare networking musicale. Chiunque ha creato la propria rete di relazioni… Chi più consapevolmente, chi meno, ma la dinamica è uguale per tutti.

Inoltre, oggi abbiamo a disposizione uno strumento che diamo per scontato, e che in passato avrebbero fatto carte false per averlo… I social network.

I social hanno dato a TUTTI la possibilità di esporsi, e, nel nostro caso specifico, hanno tolto gli artisti dalla dipendenza stretta con le etichette e le radio (almeno nella fase iniziale).

Al tempo stesso però, i social hanno abbassato la naturalezza e la veridicità di molte relazioni, alzando purtroppo muri di dubbi che è possibile abbattere solo con un incontro di persona, offline.

E per fortuna che è così, per fortuna che questo step è ancora necessario… Altrimenti vivremmo nella finzione dei numeri e dei like, senza riuscire a capire realmente chi abbiamo di fronte.

Ma non dilunghiamoci troppo, rischiamo di entrare in un argomento filosofico, scomodo e spinoso. Arriviamo al succo della questione e vediamo esattamente come applicare il networking musicale al tuo progetto.

Partiamo.

Networking Musicale: la prima cosa da sapere

La prima cosa da sapere per condurre un’attività di networking musicale efficace e per emergere come artista, è l’ambiente che ti circonda. Ti facciamo alcune domande, molto semplici. Ci aspettiamo delle risposte sincere…

Conosci davvero il mercato locale?

Sai chi sono le persone più influenti per il panorama musicale della tua zona?
Conosci le figure principali del mondo della notte e dei locali vicino a te?

Oppure conosci solo gli youtuber?

Conosci le dinamiche che governano l’industria musicale, e come girano i soldi?
Oppure sai solo gli scandali e altri fatti di cronaca o di gossip inutili alla tua crescita?

Lo so, non ci andiamo mai leggeri. Ti avevamo avvertito.

Rispondi mentalmente a queste domande… e poi, prendi carta e penna.

È il momento di buttare giù, nero su bianco, le informazioni necessarie per capire come fare networking musicale.

Scrivi:

Come posso creare relazioni sincere?

Quali sono le tecniche per poter “agganciare le persone”?

Dove sono le persone che contano per me? Dove le incontro?

Queste sono le tre esatte domande che ci siamo fatti anche noi di Music X, quando abbiamo deciso di iniziare questo business nel mondo della musica.

Ma NON siamo entrati in questo settore con la presunzione di dettare legge.

Non ci conosceva nessuno… e oltretutto non siamo artisti: siamo professionisti consapevoli che all’artista manca la competenza di marketing, utile per promuoversi e per portare la sua musica ad un livello superiore.

Prima di entrare in questo mondo, abbiamo investito veramente tanto tempo per raccogliere, analizzare e studiare le informazioni giuste… Abbiamo fatto una mappatura completa del mondo della musica, e abbiamo avvicinato persone che sapevamo per certo che ci avrebbero aiutato.

Abbiamo coltivato relazioni, ancora prima di sapere che avremmo iniziato l’attività di Music X!

Ora ti facciamo un’altra domanda scomoda (è l’unico modo per farti aprire gli occhi e per portarti all’alto grado di consapevolezza che intendiamo noi):

hai mai fatto una mappatura di questo tipo del panorama musicale?

La cosa spaventosa è che il 97,3% degli artisti non l’ha fatta: non conosce il mercato, non sa cosa significhi “vivere con la musica”, non ha idea di come avviene il passaggio da artista sconosciuto a nuova stella emergente.

Se non conoscono queste cose perché non si sono volutamente informati, è grave… Se non le conoscono perché non sanno dove trovare queste informazioni, beh… I blog non te lo possono insegnare (fatta eccezione per quello di Music X, finalmente).

Per mettere davvero le mani in pasta nel mondo della musica, devi parlare con le persone che già ci lavorano.

Vediamo quindi gli step logici per riuscire a stringere queste relazioni.

 

Trova le persone giuste con cui fare networking musicale

Per creare relazioni, dobbiamo innanzitutto sapere dove andarle a prendere: chiediti quindi, in quali locali viene suonato e cantato il tuo genere musicale.

Una volta trovati, informati sulle date live, e quando suonano i tuoi artisti-concorrenti… Vai a sentirli suonare.

Osserva come performano, cosa fanno, con quali persone parlano, come si relazionano con queste persone e con il pubblico. Cerca di carpire i loro punti di forza e i loro punti di debolezza… e la cosa migliore che puoi fare è cercare di collaborare anziché dichiarare guerra.

Crea una collaborazione con chi fa il tuo stesso genere musicale. Smetti di vederli come nemici, e guardali sotto un’altra luce… Oltre alle splendide amicizie che possono nascere e al supporto reciproco che ne deriva, potreste perfino arrivare a scambiarvi le dati in alcuni locali, oppure a suonare insieme e alzare il valore percepito di entrambi.

Il segreto per fare tutto questo, è una cosa che conosci molto bene, che ami ricevere e che è difficilissimo da elargire…

 

Il complimento

Fare un complimento abbassa le barriere difensive delle persone.

Bada bene, non basta “hai suonato bene” o “sei stato bravo”… Arricchisci il tuo complimento con dettagli e riferimenti specifici, in modo che l’altra persona non abbia dubbi sul fatto che l’hai ascoltato per davvero.

Ricorda che le persone sono abituate alle critiche, ogni giorno: dalla famiglia, dagli amici, dai conoscenti, al lavoro… Per carità non solo critiche, e la maggior parte di queste sono costruttive (si spera)… ma è comunque raro ricevere un complimento SINCERO, specialmente da un perfetto sconosciuto.

Sottolineiamolo, SINCERO. Non coprirlo di lusinghe o altre moine da lecchino, sarebbe controproducente (le persone se ne accorgono, non sono stupide!)

Parti con un complimento sincero per accrescere le tue opportunità di dialogo, ma fallo con le persone giuste…

 

Punta a chi sta in alto

Devi essere umile, e riconoscere che ci sono persone che ne sanno tanto più di te, che hanno molta più esperienza e competenze. Con loro devi dimostrarti ancora più onesto e sincero! Non avvicinarti mai con l’atteggiamento interessato a quello che l’altra parte rappresenta… Sono abituati ad avere a che fare con gli sciacalli, ma tu non sei uno di questi.

Superato questo scoglio, potresti incontrare un’altra insidia: la paura dell’indifferenza.

È logico pensare “Non so come fare, perché dovrebbe considerare me? Non mi risponderà mai, gli darò fastidio.”

È normale avere a che fare con questi pensieri quando approcci persone che senti “più in alto” o più autorevoli… Ma sai una cosa?

Tieniti forte: le persone che ricoprono queste posizioni, non vedono l’ora di parlare con persone umili ma con le palle, come te. Persone ambiziose, con la voglia di imparare e che non vedono l’ora di mettersi in gioco.

All’estremo opposto, odiano a morte le persone che fanno a gara a chi ce l’ha più lungo – passaci questa metafora raffinata.

La regola aurea è essere te stesso: non esagerare, mai ostentare; dialoga in modo aperto e sincero… I risultati non tarderanno ad arrivare.

Ti facciamo un esempio pratico, raccontandoti cosa abbiamo fatto noi di Music X Marketing.

All’inizio abbiamo contattato (in chat, sui social) diversi grandi personaggi del mondo delle etichette, grandi DJ e artisti di successo.

Li abbiamo approcciati parlando del progetto Music X, raccontando il vuoto che abbiamo visto nelle competenze dell’artista e come avevamo in mente di colmarlo. Ad ogni contatto, chiedevamo infine la disponibilità per un’intervista, allo scopo di scambiarci idee e per conoscere la visione del mercato musicale si queste persone che respirano musica.

Poi, abbiamo chiesto UMILMENTE (e senza troppi giri di parole) un’opinione sul nostro pensiero e il nostro piano con Music X.

Abbiamo ricevuto una montagna di NO, e abbiamo scritto a persone che non ci hanno considerato di striscio…

… Ma tantissimo sono rimasti colpiti, non tanto da ciò che avevamo da dire, quanto da come l’abbiamo fatto. Abbiamo avuto un approccio sincero e umano che ha fatto la differenza.

Molti hanno visto ragazzi giovani, con la voglia di fare e la volontà di aiutare migliaia di artisti ad emergere. È stato naturale fissare degli incontri per conoscersi e passare del tempo insieme… Con alcuni di loro abbiamo ormai un rapporto di amicizia che esula dal mondo della musica e dal progetto Music X.

Sono le stesse persone che ci hanno poi raccomandato ad altre, che a loro volta ci hanno proposto collaborazioni e sinergie.

Questo è l’enorme potere delle relazioni.

Ma per arrivare a questo livello, devi sviluppare la capacità più importante di tutte, nella vita come nel business…

 

Ascolta le loro storie

La capacità di ascoltare non è cosa scontata. Non basta sederti davanti ad una persona e fissarla mentre parla per dire che la stai ascoltando… Forse la stai a malapena sentendo.

Stai ascoltando una persona quando stai partecipando attivamente al dialogo, ponendo delle domande sincere che gli facciano raccontare la sua storia.

Ogni persona, da quella che si sente più sfigata e lontana dai propri obiettivi a quella che sta cavalcando l’onda del successo, ama parlare di sé; è desiderosa di raccontare al mondo le sfide, le difficoltà, e il prezzo che ha dovuto pagare – o che sta pagando – per raggiungere i suoi sogni.

Drizza le orecchie quando ascolti queste vicende… Quando le persone si aprono e iniziano a raccontare la loro esperienza, dispensano tonnellate di consigli. Fanne tesoro.

Inoltre, al termine di questo dialogo, avrai instaurato una relazione forte… Il tuo interlocutore potrebbe perfino aiutarti e aprirti le porte del suo mondo, dando una bella spinta alla tua carriera musicale.

Credi sia impossibile?

Inizia a creare questo tipo di relazioni, seguendo i consigli preziosi di questa guida… Cambierai idea.

Per concludere...

Fidati delle nostre parole.

Ciò che ti abbiamo condiviso in questo articolo di networking musicale non è solo l’esperienza con Music X, ma è la stessa procedura che abbiamo adottato per creare relazioni anche in altri settori… e che hanno fruttato giri d’affari per 5 milioni di euro all’anno.

Ricordati sempre che il modo in cui approcci le persone è vitale: se vieni percepito come opportunista scapperanno a gambe levate e ti farai una bruttissima nomea… Non otterrai mai nulla.

Se vieni percepito come una persona ambiziosa, umile, con la voglia di imparare, fare sacrifici e mettersi in gioco, troverai tantissime persone pronte ad aiutarti ad emergere.

Ma tutto inizia con l’azione.

Inizia subito: esci dalla tua zona di comfort e lanciati nel networking musicale.

Uno strumento per fare networking l’abbiamo inoltre creato noi di Music X… Nel nostro Gruppo Facebook Privato ed Esclusivo trovi migliaia di artisti ambiziosi come te che stanno studiando e lavorando sodo per trasformare la loro passione in un business sostenibile.
Se non fai ancora parte della Community di Music X, iscriviti gratuitamente a questo link → https://musicxmarketing.it/community

Ti ricordiamo inoltre che ogni settimana condividiamo lezioni gratuite sul nostro Canale YouTube e sul nostro Podcast. Iscrivi per non perderti neanche una puntata.

Inoltre, ti consigliamo la lettura di quest’altro articolo, certi che ti sarà utile per completare il quadro delle relazioni e per permetterti fin da subito di esibirti di più. Leggi  Come suonare nei locali e ottenere più date dal vivo

A presto.

 
Share on twitter
Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest